full screen background image

Grande successo: all’evento di presentazione di “Bosnia Express”

“Siamo fermamente convinti che questo “movie event” costituisca un segnale culturale importante per esprimere un nuovo elemento di costruzione di Pace”, ha affermato Marta Bifano, titolare con Francesca Pedrazza Corlero della “Loups Garoux”, ad apertura dell’evento di presentazione di “Bosnia Express”, il docu-film prodotto in partnership con “ Il Gigante” in associazione con Luce-Cinecittà, svoltosi il 21 marzo sera al cinema Filangieri di Napoli. “ La realizzazione di questo lavoro”, ha spiegato la Bifano”, è stata un’esperienza molto complessa dal punto di vista produttivo. Partito con un finanziamento Media Europeo, ha continuato la sua vocazione internazionale con la partecipazione di RaiCom, con il Mic e con la coproduzione del Luce Cinecittà. Oggi ritorno nella mia città dopo anni di esperienza professionale nella produzione audiovisiva, testimoniando che anche questo comparto, ha più che mai ha un imperativo da rispettare: esprimere un servizio per la Pace, per le diseguaglianze, per le classi deboli e per le donne, operando per la salvaguardia ed il rispetto dei Diritti Umani. Abbiamo incontrato la Bosnia alla fine degli anni “90, “ha continuato la Bifano, “ producendo uno spettacolo con l’orchestra di Mostar e la grande Vanessa Redgrave con la quale ho un debito di riconoscenza. Gli artisti hanno una responsabilità, quando riescono a staccarsi dal narcisismo e dall’ autocelebrazione; mai come in questo momento in cui assistiamo ad un conflitto bellico senza senso con l’uccisione di tante anime innocenti , il mio monito rivolto a tutti quelli che come operano nel mondo dell’arte , è quello di potenziare l’impegno a che ci sia una società migliore senza spargimenti di sangue e guerre!” L’evento che ha visto per la parte istituzionale, la partecipazione di Emanuela Ferrante, Assessore al Comune di Napoli per lo Sport e Le Pari Opportunità, del Sindaco di Napoli Prof Gaetano Manfredi e della Vice Sindaco di Sarajevo in video- messaggio, è stato autorevolmente introdotto dal Professore Valerio Caprara, critico cinematografico, che ha tracciato un dipinto affascinante e puntuale dell’opera audiovisiva, firmata dal regista Massimo D’Orzi, tratta liberamente dal libro “Bosnia Express” di Luca Leone- Infinito Edizioni, una sorta di reportage poetico al fine di viaggiare dentro ciò che rimane dopo un grande conflitto europeo spesso facendo chiari parallelismi con l’ attuale invasione della Russia in Ucraina che sta scuotendo le coscienze del mondo intero. Molto significativo anche l’intervento di Paola Traverso, montatrice del docu-film che ha tracciato una narrazione molto interessante di quella che è stata la sua personale esperienza nel progetto audiovisivo. Alla serata, proseguita dopo la proiezione con un esclusivo dinner place da “Tendentia”, rinomato ritrovo partenopeo con la supervisione del patron Andrea Parisi, hanno partecipato tanti esponenti del comparto audiovisivo; tra questi, gli attori Giacomo Rizzo, Patrizio Rispo con la moglie Chicca Villani, Giovanni Esposito, Lucianna De Falco, Edoardo Velo, Ester Gatta, i registi Giuseppe Nuzzo e Roberto Gasparro, il produttore Massimiliano Triassi. Particolarmente apprezzata, la performance folkloristica di Pulcinella, alias Angelo Iannelli, icona della cultura partenopea, che ha piacevolmente intrattenuto gli ospiti all’insegna di “Palummella” simbolo della pace




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *