full screen background image

Vomero, Capodanno: “no al trasferimento del poliambulatorio”

Fibrillazioni in questi giorni tra gli abitanti della popolosa area collinare di Napoli, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella, con quasi 120mila residenti, per le ultime vicende che riguardano il poliambulatorio del distretto sanitario 27, posto in via S. Gennaro ad Antignano, al civico 42. A darne notizia è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

“ Di recente sono comparsi alcuni avvisi che hanno creato malumori e dissapori presso la numerosa utenza, che comprende molte persone anziane, che quotidianamente e da molti anni si reca presso questa struttura per fruire di prestazioni sanitarie sia di base sia specialistiche – afferma Capodanno -. Da tali avvisi, che annunciano anche assemblee dei lavoratori, si apprende che in applicazione ad un recente decreto regionale, due piani della struttura dovrebbero passare all’azienda Santobono con conseguente trasferimento dei relativi servizi in uno al personale addetto “.

“ Nulla al momento è dato sapere con certezza sui tempi di tale operazione e sulla nuova sede dell’importante struttura sanitaria – continua Capodanno -. E comunque la paventata chiusura sta già destando un coro di mugugni e di malumori. Ci auguriamo che al più presto gli organi preposti vogliano fare chiarezza sull’intera vicenda “.

Nel contempo Capodanno annuncia che a breve verranno intraprese una serie d’iniziative per protestare civilmente contro questa decisione che, per come si presenta allo stato, penalizza fortemente un’area densamente abitata della Città, quale quella costituita dai quartieri del Vomero e dell’Arenella, e per rispondere con un secco no al paventato trasferimento del Poliambulatorio in questione, con la conseguente permanenza nei locali attualmente occupati.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *